6 trucchi infallibili per non rompere o smagliare calze o collant

6 trucchi infallibili per non rompere o smagliare calze o collant

Le calze sono un  capo d’abbigliamento indispensabile in inverno, soprattutto se vogliamo indossare un vestitino o una gonna. Spesso però ci abbandonano troppo presto: possono infatti bucarsi sulla punta o smagliarsi, anche pochi minuti dopo averle indossate. Se avete un incontro importante, o semplicemente se volete indossare dei collant velati per sentirvi eleganti e sensuali, il consiglio è quello di avere sempre con voi un paio di calze di scorta, che vi salveranno nei momenti più difficili. Ci sono però una serie di trucchi infallibili per evitare di rompere i collant, anche quelli più leggeri, dagli 8 ai 15 denari. Si tratta di semplici metodi che vi faranno smettere di distruggere e bucare le vostra calze. Ecco quali sono.

1.In freezer per rendere i collant più resistenti

Uno dei trucchi più utilizzati per non smagliare i collant è metterli nel freezer appena comprati: congelare le calze aiuterebbe infatti a renderle più resistenti, grazie al freddo che indurisce le fibre. Per mettere in pratica questo metodo strano, ma efficace, bagnate i collanti nuovi con acqua fredda e strizzateli. Infilateli in un sacchetto gelo in plastica e metteteli nel congelatore per almeno 2 ore: prima di indossarli scongelateli a temperatura ambiente.

2.Lacca per capelli per evitare di smagliarle

Un altro sistema è quello della lacca per capelli, indicato soprattutto in caso di calze velate, ancora più delicate. Una volta indossati i collant vaporizzate sulle gambe una lacca per capelli, che dovrà essere abbastanza appiccicosa. Nel caso fosse leggermente smagliata, abbondante con la lacca sulla zona interessata: la lacca eviterà che si diffonda.

3.Indossate i guanti in caso di collant molto leggeri

Prima di indossare i collant le mani non dovrebbero avere pellicine, unghie taglienti, e non dovremmo indossare braccialetti o anelli. Per evitare di rompere le calze, in modo particolare quelle leggere che vanno dagli 8 ai 20 denari, la cosa migliore da fare è indossare dei guanti: in questo modo dimezzerete il rischio di bucarle mentre le indossate.

4.Collant che si rompono in punta? Indossa un mezzo calzino

Spesso, a causare la rottura in punta delle calze, non sono le unghie, ma principalmente le scarpe, soprattutto se si tratta di ballerine, stivali classici o quelli bassi. In questi casi, infatti, in tallone sta talmente stretto e fermo ai lati, da concentrare tutta la tensione sulle punte. Per evitare di ritrovarvi con le dita all’aria, potete indossare la punta di un calzino oppure un fantasmino da indossare sotto ai collant: ovviamente dovrete avere scarpe chiuse e calze abbastanza coprenti.

5.Limate le unghie e tagliate le pellicine: attente anche ai talloni screpolati

Soprattutto prima di indossare i collant assicuratevi di avere le unghie dei piedi della giusta lunghezza. Oltre a tagliarle, è importante anche limarle, per evitare che restino piccole punte o irregolarità che possono smagliare subito le nostre calze velate. Dopo aver tagliato e limato le unghie lavate di nuovo i piedi, così da eliminare eventuali residui e piccole pellicine. Controllate poi le unghie, accarenzzandovi le dita asciutte: in questo modo vi assicurerete di aver fatto un buon lavoro. In caso contrario passate ancora la lima per unghie. Per evitare poi che un tallone screpolato sfili le vostre calze, splamateci su della crema: aspettate che sia completamente asciutta, prima di indossare i collant.

6.Attenzione agli oggetti che potrebbero rompere i vostri collant

Fate inoltre attenzione a queli oggetti, a volte impensabili, che potrebbero rompere i vostri collant poco dopo averli indossati. Tra questi ci sono le sedie in legno o quelli impagliate, ma anche borchie, cerniere, braccialetti e anelli: ricordatevi di toglierli prima di infilare le calze. Altro oggetto da non sottovalutare è l’ombrello: chiudetelo bene dopo ogni utilizzo in quanto il velcro potrebbe impigliarsi nei collant e rovinare anche quelli più coprenti.

Come lavare i collant per non avere calze bucate

Anche il lavaggio dei collant è importante: un metodo casalingo prevede il lavaggio a mano sciogliendo un po’ di zucchero in acqua. In questo modo le maglie delle calze diventerebbero più resistenti, con il passare del tempo. Ci sono però anche altri metodi: i collant in microfibra e quelli che vanno dai 40 denari in su, possono essere lavati in lavatrice a 30° con lavaggio delicato. Le calze velate, dagli 8 ai 40 denari, sono invece più delicate e vanno lavate a mano con del sapone di Marsiglia o con un detergente delicato. Un altro trucco da adottare prima del lavaggio, è quello di strofinare del sapone di Marsiglia asciutto su alcune zone delicate dei collant, come talloni, zona delle dita e inguine. In questo modo andrete a idratare il nylon che sarà più elastico e difficile da smagliare.

Cosa fare in caso di calze smagliate?

Se nonostante le precauzioni le vostre calze si sono smagliate, come fare? Se è apparso il tanto temuto buchino, non sarà possibile sistemarle, soprattutto se si tratta di collan velati. Potete invece utilizzare un po’ di smalto trasparente, per evitare che si smaglino ulteriormente: portatene sempre una boccetta in borsa. In alternativa potete passare una saponetta solida sulla smagliatura, avrà lo stesso effetto dello smalto.

Fonte: 6 trucchi infallibili per non rompere o smagliare calze o collant